LAKLAND Skyline 55-01  5 corde

DATI TECNICI:

Scala: 34", 22 tasti
Manico: Acero
Corpo: Frassino
Tastiera: Palissandro
Pick-up: 2 Bartolini MK1
Elettronica: Bertolini, attiva
Ponte: Lakland
Costruzione: bolt-on



IMPRESSIONI:

Questo strumento appartiene alla serie Skyline, la fascia "economica" di Lakland, e si attesta su un prezzo intorno ai 1000 euro (quindi proprio economici in realtà non siamo, diciamo che stiamo su una fascia media). Si tratta di un basso a 5 corde complessivamente di buona fattura con molte luci ed qualche ombra.
La costruzione è abbastanza tradizionale: manico in acero, tastiera in palissandro (disponibile anche in acero) e corpo in frassino. Lo strumento complessivamente risulta abbastanza leggero e comodo da suonare. Il manico è abbastanza sottile e consente una buona suonabilità e un ottimo accesso anche agli ultimi tasti.  Ottima anche la possibilità di regolare un'azione decisamente bassa. A questo proposito occorre ricordare che la serie Skyline, pur essendo costruita in Korea su specifiche Lakland, prima di andare nei negozi ritorna a Chicago nel laboratorio Laklad per una messa a punto generale. Questo si può notare ad esempio nella tastatura praticamente perfetta.
La parte elettronica è tutta di produzione Bartolini Korea, si tratta della serie MK1 montata anche sui modelli Artisan 5 e 6 corde  prodotti dalla Cort. Complessivamente un buon pick-up e un'elettronica di fascia media. Le regolazioni sono volume, bilanciamento pick-up, alti, medi e bassi, e possibilità di escludere l'equalizazazione con un push/pull sul volume. 

A livello di suono la timbrica è piacevole e moderna. Tuttavia, anche smanettando con l'elettronica, non sono riuscito a trovare un timbro davvero convincente per lo slap, mentre il suono in finger è davvero interessante. Da rimarcare il low B di buona qualità, presente e con una buona definizione generale.
Esiste anche il modello Skyline 55-02 che utilizza la stessa elettronica e gli stessi pick-up del modello 55-94 made in USA, ma in questo caso il prezzo sale sui 1700-1800 euro.

Data recensione: ottobre 2008