MARUSZCZYK Elwood White Rabbit 4 corde

DATI TECNICI:

Scala: 34", 20 tasti
Manico: Acero
Corpo: Frassino, con due camere tonali
Tastiera: palissandro
Pick-up: 2 single-coils Maruszczyk
Elettronica:  passiva
Ponte: Hipsot
Costruzione: bolt-on


IMPRESSIONI:

Adrian Kuban Maruszczyk è un bassista/contrabbassista di origine polacca che si traferisce da subito in Germania per lavoro. Fa molta gavetta e decide di utilizzare la sua esperienza da musicista per realizzare degli strumenti professionali di alta qualità. In collaborazione con la Mensinger, un tempo fabbrica di strumenti in Polonia, adesso piccolo laboratorio artigianale composto da 7 esperti liutai, comincia a progettare i suoi strumenti, dapprima solo bassi, seguito anche chitarre e bassi acustici. Utilizzando i legni migliori di cui la Polonia è notoriamente ricca ed installando hardware di qualità, Adrian riesce a far realizzare dei prodotti di alto livello liuteristico rimanendo molto competitivo sul mercato.

Dopo questa introduzione doverosa per presentare un marchio di liuteria poco conosciuto in Ialia, parliamo ora di questo basso: il modello Elwood, ovvero un Jazz Bass. Essendo strumenti realizzati artigianalmente è possibile otterenere molte personalizzazioni. In questo caso ad esempio lo strumento ha il corpo realizzato in frassino con camere tonali, questo ha permesso di alleggerire il peso del basso portandolo a pesare solo 3,6 Kg. Inoltre la verniciatura utilizza una tecnica particolare che mette in evidenza le venature del frassino, quindi risulta un bianco semitrasparente. Il manico è in acero e la tastiera in palissandro, 22 tasti con zero fret.
L'hardware vede un ponte Hipshot con intercorda 19mm e meccaniche Fender-style tipiche da Jazz Bass. I pick-ups sono due single-coils prodotti direttamente da Maruszczyk e l'elettronica è passiva con le classiche regolazioni di volume-volume-tono.
Tutto l'assemblaggio è molto curato, così come la verniciatura. In dotazione allo strumento c'è anche una custodia morbida di buona fattura.
A livello timbrico il suono base ovviamente è quello di un Jazz Bass, i pick-ups utilizzati ed il frassino del corpo danno degli alti abbastanza brillanti, un po' cattivi, ed un livello di output superiore alla media dei Jazz Bass. Il timbro è ben presente suonato in finger, perfetto anche per lo slap data la brillantezza generale della risposta sonora. Il manico è scorrevole, perfetta la tastatura e di conseguenza lo strumento è facilmente settabile secondo i propri gusti, anche con un'action bassa.
In sintesi quindi si tratta di un ottimo basso Jazz-Bass style, realizzato con molta cura e con un rapporto qualità/prezzo assolutamente competitivo.



Data recensione: 2015