MUSICMAN  StingRay  5 corde

DATI TECNICI:

Scala: 34", 22 tasti
Manico: Acero
Corpo: Frassino
Tastiera: Palissandro o acero
Pick-up: 1 Musicman humbucker
Elettronica: attiva
Ponte: Musicman
Costruzione: bolt-on



IMPRESSIONI:
Il Musicmanm Sting-Ray 5 è uno dei bassi a 5 corde più in voga e quindi maggiormente diffusi. Ne ho provato di recente un esemplare e ne riporto le mie personali impressioni. Il manico del basso è in acero. Il profilo del manico non l'ho trovato particolarmente comodo, è a mio parere un po' "tozzo" e dal punto di vista della suonabilità potrebbe essere migliorato. La tastiera dell'esemplare provato era in palissandro, tuttavia esiste anche la possibilità della
tastiera in acero. Il corpo normalmente è realizzato in un frassino abbastanza leggero. Il basso, una volta imbracciato, risulta ben bilanciato.
La parte elettronica, di produzione Musicman, prevede un solo pick-up humbucker  scentrato verso il ponte. L'equalizzazione attiva prevede il controllo del volume, alti, medi e bassi. Inoltre un selettore permette di utilizzare il pick-up nelle seguenti configurazioni: entrambe le bobine collegate in serie, una sola bobina (single-coil), entrambe le bobine collegate in parallelo. Queste possibilità fanno ritenere a molti lo Sting-Ray 5 un basso versatile. In realtà invece il suono contrinua ad essere lo stesso, solo leggermente modificato. Si tratta infatti di un basso con un suo  suono ben preciso, decisamente sfruttabile in contesti pop-rock (completamente inadatto invece per jazz e fusion). Tuttavia personalmente la qualità della liutistica, in particolare dei legni, lascia parecchio a desiderare, soprattutto se la mettiamo in relazione a un prezzo tutt'altro che enonomico.
Suonato "acusticamente" infatti i legni utilizzati sono assai poco risonanti, ed il suono dello strumento appare quanto mai artificiale, creato soltanto dall'elettronica. Un'ultima nota relativa al suono della corda SI. Ho trovato il volume sonoro un po' inferiore a quello delle altre corde. Inoltre, sull'esemplare provato, la quinta corda risultava un po' "floppa" e tendeva a sbattere eccessivamente sulla tastiera.


Data prova: Febbraio 2006