SPECTOR Euro6  LX  6 corde

DATI TECNICI:

Scala: 35", 24 tasti
Manico: Acero, 3 pezzi
Corpo: Ontano
Tastiera:  Palissandro
Pick-up: 2 EMG DC45 CS dual/single coils, attivi
Elettronica: Spector attiva, volume, balance, alti e bassi
Ponte: Spector
Costruzione: bolt-on



IMPRESSIONI:

La serie Euro degli Spector rappresenta un buon compromesso qualità/prezzo rispetto alla più costosa serie americana. Lo strumento in oggetto è un basso 6 corde ben costruito e ben rifinito, con costruzione neck-thru body. Il manico è in 3 pezzi di acero, con tastiera in palissadro impreziosita da dei bei dots in simil-madreperla. La scala è 35", 24 tasti. Il corpo è in ontano con un bel top in acero figurato, di notevole spessore. Lo strumento è decisamente pesante ma comunque ben bilanciato. La parte eletrtronica è affidata a due pick-ups attivi EMG DC45 CS-TW dalla voce caratteristica, leggermente scavati sui medi, abbastanza aggressivi nella timbrica. Lo strumento suona nitido e ben bilanciato tra le corde, con un low B possente e vigoroso, e un high C cristallino. I pick-ups possono essere utilizzati sia in dual-coils sia in single-coils. Inoltre si può intervenire sul suono modellando la timbrica attraverso l'elettronica attiva a 2 vie, con la regolazione di alti e bassi.
Il ponte è decisamente massiccio, di produzione Spector (intercorda 17mm) , mentre le meccaniche sono Schaller, precise e progressive nelle regolazioni. Nell'insieme un buon 6 corde, particolarmente adatto a quei contesti dove si richiede un basso dalla voce piuttosto aggressiva.


Data recensione: 2010