SQUIER Jazz Bass DeLuxe  5 corde

DATI TECNICI:

Scala: 34", 20 tasti
Manico: acero
Corpo: tiglio
Tastiera: ebonol
Pick-up: 2 Sigle coils
Elettronica: attiva a tre vie (alti, mdi, bassi, volume, balance p.u.)
Ponte: Fender V
Costruzione: bolt-on



IMPRESSIONI:

Questo basso per me ha rappresentato una piacevole sorpresa: a una cifra davvero contenuta è possibile portarsi a casa un 5 corde decoroso in termini di suono e suonabilità, con il feeling classico di un Jazz Bass 5 corde e un timbro tutto sommato abbastanza credibile come Jazz Bass. L'esemplare provato aveva un set-up splendido, cosa insolita su strumenti economici (e spesso anche su strumenti più costosi). Questo mi ha permesso di apprezzare subito la tastatura davvero ottima. In generale però tutte le finiture sono davvero buone, sorprendenti per la categoria di prezzo. L'attacco manico/corpo presenta un accoppiamento davvero molto preciso. La tastiera in ebonol esteticamente è molto piacevole e sicuramente aiuta dal punto di vista sonoro ad avere uno
strumento privo di dead-spots evidenti. Ergonomicamente risulta lievemente sbilanciato verso la paletta ma basta una buona tracolla larga per non avvertire più di tanto questo accettabile difetto, per altro presnte su molti 5 corde anche più costosi. Il basso è equipaggiato con un'elettronica attiva che permette di intervenire su alti, medi e bassi. Le frequenze risultano scelte abbastanza bene per dare il giusto colore mantenendo sempre il suono di fondo da Jazz Bass. Questo suono è poi il vero punto forte dello strumento, è un timbro conosciuto e versatile che permette di utilizzare lo strumento nei più svariati generi. Ultima nota di merito: anche il low B suona più che decorosamente. In sintesi quindi si tratta di uno strumento economico perfettamente riuscito, suonabilissimo, utilizzabile tranquillamente senza bisogno di nessuna modifica.



Data recensione: ottobre 2009