SQUIER Precision Classic Vibe

DATI TECNICI:

Scala: 34", 20 tasti
Manico: acero
Corpo: tiglio
Tastiera: palissandro
Pick-up: 1 split-coil
Elettronica: passiva,  volume, tono
Ponte: Fender
Costruzione: bolt-on



IMPRESSIONI:

La serie Classic Vibe è nata per cercare di riprodurre estetica e sound dei classici bassi Fender e rappresenta attualmente la linea “top di gamma” del marchio Squier. Si tratta di strumenti che hanno sicuramente un buon rapporto qualità/prezzo, pur restando di fascia economica. Quindi non aspettiamoci di trovare un basso da poche centinaia di euro che suona come un basso da oltre mille euro, ma sicuramente i Classic Vibe sono strumenti che possono essere suonati con soddisfazione, sono realizzati degnamente, sono “suonabili” e hanno un suono che ricorda abbastanza bene quello dei loro cugini più costosi. Il modello Precision, oggetto di questa recensione, si adatta perfettamente a quanto detto. Il colore è “sonic blue” (esiste anche “Fiesta Red”), corpo in tiglio, manico in acero e tastiera in palissandro. Esteticamente lo strumento si presenta bene, le finiture sono buone per la fascia di prezzo, il basso ha il manico trattato con impregnante per conferire una tonalità giallastra più “vintage”, è presente inoltre il copri-pickup al ponte e il thumb-rest. Il pick-up è un
classico split-coil in alnico che conferisce un buon suono “precision” (diciamo che tende a suonare più “aperto” rispetto all’American Vintage), un buon timbro  sia in finger , sia in slap, sia con il plettro. La tastatura è ben fatta, il basso può essere settato a dovere e risulta ben suonabile. In sintesi quindi un buon strumento che mantiene le aspettative.



Data recensione: luglio 2010