WOOD & TRONICS Chronos 5 corde

WOOD & TRONICS nasce nel 2005 da un progetto di Enrico Pasini, ottimo bassista che per alcuni anni ha vissuto negli USA dove ha avuto modo di conoscere e suonare i bassi Fodera (utilizzati dall'amico MatthewGarrison) e frequentare il negozio/laboratorio di liuteria di Fodera e Lauricella a New York. In questi strumenti Enrico ha trovato elementi che li rendevano particolarmente performanti e ha cercato di capire quali fossero le caratteristiche che davano a Fodera una "marcia in più" rispetto ad altri strumenti pur sempre di alta liueria. Tornato in Italia per alcuni anni ha distribuito questi strumenti, ai tempi poco conusciuti nel nostro paese. E finalmente nel 2005 ha deciso di creare una propria linea di bassi elettrici nella quale trasferire conoscenze e idee maturate negli anni precedenti. Nasce così Wood & Tronics, inizialmente con un solo modello, il Chronos, a cui nel tempo si sono aggiunti altri modelli (Zoid, EJ, Ergon). Non essendo un liutaio Enrico ha trovato in Erick Furlan l'artigiano in grado di mettere in pratica il proprio progetto e costruire i bassi W&T.
Questa premessa è utile per capire di che tipo di strumento stiamo parlando. I Wood & Tronics sono bassi di alta liuteria che incorporano molto dello spirito autentico dei bassi Fodera integrandolo con altre idee che Enrico ha maturato per migliorare ulteriormente i propri strumenti.
Ogni strumento nasce per essere personalizzato sulle necessità del cliente e ogni dettaglio è finalizzato a raggiungere un preciso risultato. Il basso in mio possesso è un modello Chronos a 5 corde costruito non su mie specifiche ma acquistato di seconda mano, anche se praticamente nuovo. Si tratta di un basso con costruzione neck-thru body e single-cut (la spalla superiore del corpo è direttamente connessa con il manico). Il manico è realizzato in 3 pezzi di frassino, un legno non comune per i manici (anche se Fodera lo utilizza), molto più comune trovarlo utilizzato per i corpi. Le ali del corpo sono in mogano ed è presente un top integrale in buckeye burl, una radica proveniente da un tipo particolare di ippocastano che cresce in California, che ha la caratteristica di "ossidarsi" dopo il taglio prendendo delle particolari colorazioni. La tastiera è in Satinwood marezzato, un legno esotico proveniente dallo Skri Lanka (con
caratteristiche timbriche più simili al palissandro che non all'acero). Sul retro dello strumento, nel punto in inserimento del manico nel corpo, è presente l'heelblock in ippocastano; l'utilizzo dell'heelblock deriva dalla liuteria classica e Fodera lo ha utilizzato nei suoi strumenti elettrici per conferire specifiche caratteristiche timbriche. Il suono finale dello strumento quindi deriva da una "ricetta" che vede integrarsi il contributo di tutti i legni utilizzati nella costruzione del basso.
La parte hardware utilizza: meccaniche Hipshot Ultralite, probabilmente le migliori meccaniche attualmente disponibili, precise e fluide nelle regolazioni; capotasto in ottone; ponte ETS MkIII.
La parte elettronica vede in primo luogo due pick-ups Bassculture (un artigiano tedesco produttore di pick-ups) dual-coils che possono essere splittati separatamente in single-coils. Questo permette di avere già quattro suoni diversi disponibili giocando solo con lo split dei pick-ups: entrambi i p.u. dual-coil; p.u. al manico dual-coil e p.u. al ponte single-coil; p.u. al manico single-coil e p.u. al ponte dual-coil; entrambi i p.u. single-coil. Le cover dei pick-ups sono realizzate in legno. L'elettronica è una East personalizzata su specifiche W&T. E' un'elettronica attiva/passiva a tre vie che permette, attravenso appositi
trimmer presenti nel vano elettronica, di scegliere per alti, medi e bassi la specifica frequenza di intervento che poi sarà oggetto di cut/boost attraverso i potenziomentri. Questa soluzione è molto interessante perchè permette di personalizzare sul proprio gusto e in base al suono dello strumento il tipo di intervento dell'equalizzazione on board.
Nell'utilizzo pratico si può immediatamente apprezzare l'ergonomia generale: lo strumento è decisamente leggero per un 5 corde, ben bilanciato, il corpo abbastanza piccolo e compatto. Il manico risulta comodo ma comunque "consistente" sotto le dita. La tastatura perfetta permette action estremamente basse anche se personalmente ho preferito un'action bassa ma non "rasoterra". Tutto lo strumento è realizzato con estrema cura e attenzione ai dettagli, le finiture sono perfette, si percepisce chiaramente l'estrema attenzione nella realizzazione dello strumento.
Come già accennavo prima, a livello timbrico è uno strumento che ha una paletta di "colori" piuttosto varia già solo giocando sullo split dei p.u. e sul balance. A questo si aggiungono le possibilità date da un'elettronica precisa e decisa negli interventi, sempre silenziosa. La timbrica di fondo con tutti i controlli in flat è piena e corposa, il low B è estremamente reattivo, perfettamente bilanciato con le altre corde, sempre chiaro e nitido, davvero un low B di altissimo livello. Un buon basso da groove, moderno e versatile, estremamente comodo e piacevole sotto le dita. Per chi ha avuto modo di provare a fondo un Fodera o ne ha posseduto uno troverà in questo strumento molti richiami, pur avendo una sua anima e una sua personalità. Complimenti quindi al lavoro svolto da Wood & Tronics nel realizzare strumenti di altissimo livello.

SCHEDA TECNICA

n. tasti: 24 tasti

Scala basso: 34"

Costruzione: neck-thru body

Manico
: Frassino

Corpo: Mogano

Tastiera: Satinwood marezzato

Top: Buckeye-burl

Heel-block
: Ippocastano

Meccaniche: Hipshot ultralite

Pick up : 2 Bassculture dual-coils

Elettronica :East/W&T attiva/passiva, a tre vie

Ponte: ETS

Intercorda: 19 mm.

Peso: 4,0 Kg.

Woor & Tronics Chronos

Woor & Tronics Chronos

Woor & Tronics Chronos

Woor & Tronics Chronos

Woor & Tronics Chronos

Woor & Tronics Chronos